Il vischio e la quercia

Chiunque volesse conoscere l’antica cultura celtica, in particolar modo volesse esplorarne gli aspetti spirituali, dovrebbe leggere ‘il Vischio e la Quercia’ di Riccardo Taraglio. Ne ho già parlato in un post precedente dedicato ai druidi.

La spiritualità celtica non è una religione che senso corrente del termine -un sistema di norme regolate dalla presenza dei Druidi, i sacerdoti pagani dipinti dal cristianesimo come stregoni- ma piuttosto una tradizione animista, immanentista, universale, legata a un’espressione popolare (la divinità è insita nella creazione e non al di fuori).”

Nell’arco degli anni ho letto veramente molto a proposito di questo argomento, tanti scritti di stampo archeologico, tanti di stampo neopagano. I primi presentavano molte date e informazioni in un modo molto puntuale ma piuttosto freddo ed enciclopedico, i secondi eccedevano in sentimentalismo e romanticismo, confondendo le acque inserendo elementi di tante altre tradizioni, elementi di fantasia, interpretazioni contemporanee dei concetti, lo spettacolo a tutti i costi.

Mi piace questo libro perché è equilibrato ed è un testo antropologico. Ci porta a scoprire, in modo asciutto ma coinvolgente, come veniva vissuta la spiritualità nell’Europa druidica, quali erano i simboli, i segni, i rituali, i principi sui quali si basava. C’è una saggezza di fondo che accomuna i popoli, se la spogliamo di tutte le rappresentazioni esteriori e un po’ naïf accumulate nel tempo.

‘Il vischio e la quercia’ ci porta a conoscere la storia e i costumi sociali dell’Europa celtica, per poi farci andare oltre il velo della materia, scoprendo chi erano i druidi, quale era il loro insegnamento, come concepivano il mondo, quali erano i loro incantesimi, le loro cerimonie, i loro rituali, quale era il cerchio sacro dei simboli annuali. E poi ci porta a comprendere il processo di cristianizzazione della tradizione druidica e a capire come l’eredità di questi antichi saperi si mantiene viva nel folklore popolare contemporaneo anche italiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...